EZIOLOGIA DELLA MALATTIA

aprile 18th, 2016
by admin

1 Il problema dermatologico più comune nel mondo è l’acne, che è caratterizzato dalla presenza di papule comedoni pustole o cisti che si trovano in prossimità di seborroica

Essa si verifica in circa  80 % dei giovani di età compresa tra 12-30 anni. Il picco di incidenza si verifica nei ragazzi tra i 16 ei 19 anni mentre nelle ragazze prima – tra i 14 ei 17 anni di età. In alcune persone i cambiamenti persistono anche dopo 30 anni Cosa fare per superare questo disturbo ?

EZIOLOGIA DELLA MALATTIA

L’incidenza di malattie in larga misura dipende dalla predisposizione genetica e  cambiamenti ormonali che si verificano durante la pubertàEssi sono legati a fattori quali :l’ aumento dell’attività delle ghiandole sebacee e un aumento della produzione di sebo cheratinizzazione del follicolo pilifero l’aumento della proliferazione di batteri Propionibacterium acnes attorno ai dotti bloccati delle ghiandole sebacee e la formazione dell’ infiammazione L’ importanza dei fattori genetici non è completamente spiegata Si osserva che se in entrambi i genitori sono stati trovati l’ acne la probabilità che avrà un bambino è di circa 50 % Ciò è particolarmente evidente nel caso di grave malattia

L’acne è più comune durante l’adolescenza quando aumenta l’ attività degli androgeni tra i quali :il testosterone e la formata dall’enzima 5 – α – reduttasi diidrotestosterone  Essi causano l’allargamento delle ghiandole sebacee e l’aumento della secrezione di sebo Gli alti livelli di androgeni sembrano essere responsabili della formazione di ritardo acne nelle donne  dopo i 30 anni Nelle femmine la gravità dei cambiamenti della pelle si verifica principalmente durante la premestruale ma il meccanismo della loro formazione non è completamente noto

La maggiore quantità di 5 – α – reduttasi è responsabile per il verificarsi di acne, l’effetto inibitorio su questo enzima ha, per esempio  la vitamina B6lo zinco2

La composizione di sebo gioca un ruolo altrettanto importante Nelle ghiandole sebacee ci sono i batteri dell’acne Propionibacterium che rilasciano gli enzimi che degradano i trigliceridi della secrezione delle ghiandole sebacee Gli acidi grassi liberi risultanti hanno effetti irritanti sul follicolo pilifero e causano la loro cheratosi che conduce al cosiddetto micro comedoni.I micro comedoni danno l’inizio all’acne. Un ulteriore allargamento delle ghiandole sebacee provoca i grumi giallastri i cosidetti  comedoni chiusi e poi comedoni apertiIl colore scuro sulla parte superiore del comedone dipende dalla presenza del pigmento melanina e dall’ ossidazione delle masse del corno Alcune informazioni potete cercare su grandi portali come o altri sul tema di salute

Il ruolo più importante nella creazione di lesioni infiammatorie hanno tuttavia i batteri dell’acne Propionibacterium che l’attivando i fattori chemiotattici causa lo stato infiammatorio.IL GRASSO E L’ACNE. I giovani con problemi di pelle spesso riducono l’ assunzione di grassi al presunto di prevenire la formazione di nuove lesioni Questo è un errore perché nella dieta quotidiana dei giovani non dovrebbero mancare i grassi monoinsaturi ( l’olio d’olivale noci) e i polinsaturi appartenenti alla familia omega- 3( i pesci grassi l’olio di krill )I grassi che i giovani dovrebbero evitare sono i grassi trans e i grassi saturi.

L’eccessiva cura della pelle  porta ad una intensa secrezione di sebo ( sebo) che irrita

LA QUANTITA’ GIUSTA DI ZINCO NELLA DIETA.Gli studi clinici confermano che la carenza di zinco promuove lo sviluppo di acne che è il motivo per cui si raccomanda di includere nella vostra dieta alimenti ricchi di questo elemento Lo zinco comunemente si trova principalmente nei cereali integrali, carne pollame, uova Insieme a questo è meglio limitare l’assunzione di bevande contenenti caffeina che interferiscono all’assorbimento dello zinco Il consumo di zinco in forma di integratori alimentari può aiutare nella lotta contro questa malattia

Posted in opinioni | Comments (0)

No comments yet

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *