Lo zenzero è una pianta perenne

aprile 20th, 2016
by admin

3 Lo zenzero è una pianta perenne della famiglia dello zenzero che si trova principalmente in Cina Java Filippine India e Africa Il rappresentante più noto è lo zenzero medico – Zingiber officinale Roscoe – già 2800 anni prima di Cristo. Egli è stato annoverato tra la seconda classe di farmaci insieme a 120 altre erbe attenuanti gravi malattie

In medicina oggi lo zenzero è considerato come una pianta con enormi proprietà medicinali William Roscoe ha fatto la sua classificazione sistematica piuttosto tardi a cavallo dei secoli XVIII e XIX che è il motivo per cui nel nome  latino e’ presente il suo cognome

Lo zenzero è una pianta perenne con rizomi sotterranei che sono carnosi e hanno un colore marrone chiaro come hanno scritto Dai rizomi crescono i steli di solito non superano un metro di altezza Le foglie che coprono il gambo sono lanceolate con base root.I germogli delle piante si dividono in assimilare ( invano) e i germogli di fioritura ( fertile ) I germogli invani sono più lungo del fiore ed hanno le bucce I fiori sono di grandi dimensioni formano delle infiorescenze colorate che scorrono nel colore giallo-verdastro e viola

Lo zenzero è propagato dalla divisione del rizoma può essere piantato nei vasi È coltivato in paesi con climi tropicali terreni fertili e umidi

L’ articolo discute la parte commestibile – il rizoma ( Rhizoma Zingiberis )LA CHIMICA DELLO ZENZERO.

Le piu’ importanti curative del rizoma dello zenzero hanno: l’olio essenziale (  circa il 0,6-3,5 % a seconda della provenienza della pianta ) e le sue resine (circa 5-8 % ) Nell’olio essenziale sono misti i sesquiterpeni ( zingiberen ar- kurkumenem ß – bisabolen ß – seskwifelandren ) e i monoterpeni ( geraniale citrale – B linalolo ) Gli ingredienti contenuti nella resina influenzano il suo gusto molto nitide e brillante.E ‘ qui che troviamo i gingeroli in particolare il 6 – gingerolo e il nitido shogaol che perdono facilmente la loro anche’ bruciata ‘ proprietà sotto l’influenza della temperatura La composizione dei rizomi può ancora distinguere i lipidii glicolipidi gli acidi contenenti i gruppi di zolfo diterpene galanolattoni – ma questi hanno meno importanti benefici per la salute

FUNZIONAMENTO ANTI-INFIAMMATORIO.La non apparente radice dello zenzero ha molte proprietà preziose confermati negli studi clinici Per molti anni è stato utilizzato come agente anti – infiammatorio Oggi sappiamo che colpisce la complessa cascata dell’ acido arachidonico Questo acido è parte dei fosfolipidi delle membrane cellulari ed è usato anche come un precursore della formazione di importanti da un punto di vista biologico composti – eicosanoidi Si formano ad esempio:le prostaglandine che regolano la contrattilità nei vasi sanguini e sono coinvolte nel processo infiammatorio ( che in particolarmente ci interessa ) e i leucotrieni coinvolti nelle reazioni infiammatorie o allergiche4

Come si è scoperto l’ estratto del rizoma dello zenzero ha la capacità di inibire la sintesi delle prostaglandini e dei leucotrieni, potenti mediatori infiammatori e quindi è utilizzato in molti prodotti per sostenere il trattamento delle malattie autoimmuni in particolare artrite reumatoide così come in integratori alimentari che proteggono la cartilagine articolare

Gli studi condotti negli Stati Uniti suggeriscono che lo zenzero inibisce l’espressione della cachesina ( citochine associata all’ infiammazione) nelle cellule della cartilagine e nellecellule sinoviali In questo modo protegge la cartilagine articolare

Lo zenzero espone anche gli analgesici e gli anti -infiammatori simili ai farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) Non mostra tuttavia così come loro gli effetti collaterali del tratto gastrointestinale al contrario che verrà discusso più avanti in questo articolo

Posted in opinioni | Comments (0)

No comments yet

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *